Condividi
Preferiti
Crea itinerario fino qui
Fitness
Bici da corsa

Vezzano - Vason - Passo S.Udalrico

Bici da corsa · Trento, Monte Bondone, Valle dell'Adige
Responsabile del contenuto
Garda Trentino Partner verificato  Explorers Choice 
  • /
    Foto: Valentina Bellotti, Garda Trentino
Cartina / Vezzano - Vason - Passo S.Udalrico
500 1000 1500 2000 m km 10 20 30 40 50 60 70 80 90

Altro percorso molto impegnativo. Protagonista di questo lungo tour è la scalata al Monte Bondone, salita per veri grimpeur.

difficile
99,6 km
6:00 h.
1780 m
1780 m

Partenza da Riva del Garda per dirigersi in direzione Trento, passando per il lago di Cavedine. A Vigolo Baselga comincia la salita verso il Monte Bondone, la montagna di Trento. Per quattro volte il giro d'Italia ha concluso qui una tappa. I suoi tornanti, soprattutto quelli del versante orientale, sono anche sede della famosa gara automobilistica Trento-Bondone. Ed è proprio questo versante che proponiamo di percorrere in questo itinerario: più di 10 chilometri con pendenza costante attorno all'8%. Oltre al dislivello, anche il chilometraggio concorre ad aumentare la difficoltà di questo tour, visto che in totale si sfiorano i 100 chilometri.

Percorso quindi adatto agli scalatori che vogliono rivivere l'impresa che compì Charly Gaul in una tappa del Giro d'Italia nel lontano 1956, quando, nel bel mezzo di una tempesta di neve, staccò il secondo classificato di 8 minuti e vinse sul traguardo del Bondone.

Consiglio dell'autore

La salita è lunga e molto dura, ma i tornanti sono molti, circa una trentina: sfruttiamoli al meglio per riprendere fiato tra un erta e l'altra.

outdooractive.com User
Autore
Valentina Bellotti
Ultimo aggiornamento: 14.03.2019

Difficoltà
difficile
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
1655 m
Punto più basso
69 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Consigli per la sicurezza

  1. Controlla la tua bici regolarmente, soprattutto se è da anni che ti accompagna sulla strada.
  2. Renditi visibile: il giubbotto catarifrangente (o le bretelle riflettenti) è sempre obbligatorio in galleria e sulle strade extraurbane dopo il tramonto.
  3. Metti sempre il casco.
  4. Assicurati che le luci anteriori e posteriori della bici siano funzionanti.
  5. Mostra in anticipo l'intenzione di spostarti utilizzando le braccia e, prima di muoverti, controlla che non ci siano veicoli in avvicinamento alle tue spalle.
  6. Non utilizzare cuffie o auricolari del cellulare: in strada serve tutta la tua attenzione!
  7. Rispetta la segnaletica stradale: fermati ai semafori e non andare contromano.
  8. Se pedali in gruppo, procedi sempre in fila indiana.
  9. Hai il campanello, usalo per segnalare la tua presenza ai pedoni. Evita di salire sui marciapiedi e, se è necessario, porta la bici a mano.
  10. Se ci sono delle piste ciclabili, usale: ne va della tua sicurezza ed è un obbligo secondo il Codice della strada.

Attrezzatura

Le uscite in sella alla vostra bici da corsa, che siano solitarie o in compagnia dei vostri amici, richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli imprevisti come un temporale improvviso o un calo di energia.

Non paragonare la bici da corsa alla mtb: salite che risultano essere facilmente percorribili con una mountain bike potrebbero non esserlo in sella a una road bike. Le differenze tecniche fra i due tipi di bicicletta, infatti, potrebbero rendere certe pendenze proibitive per molti appassionati.

Ricordati inoltre di valutare bene il tipo di percorso che stai affrontando, le località che prevedi di attraversare e la stagione in corso. Il Garda Trentino è ricco di gallerie, all'interno delle quali è molto importante rendersi ben visibili. Ha piovuto? Attenzione! La vernice delle linee bianche e delle strisce pedonali risulta molto scivolosa.

Cosa portare con se durante un'uscita in bici da corsa?

  • Casco
  • Guanti da bici
  • Occhiali da bici
  • Giacca antivento e antipioggia
  • Luci anteriori e posteriori
  • Giubbotto catarifrangente (o bretelle riflettenti)
  • Snack (frutta secca o barrette)
  • Borraccia d'acqua (o sali minerali)
  • Kit di riparazione (Leve per pneumatici, minipompa, camera d'aria di scorta)

Lasciate sempre detto a qualcuno dove siete diretti e quanto tempo avete previsto per la vostra escursione.

Infine il numero telefonico in caso di emergenza è il 112

Ulteriori informazioni e link

  • Per ulteriori informazioni su percorsi, servizi bike (noleggi, officine, shop, ecc...) e alloggi a misura di sportivo:
    APT Garda Trentino - Tel. +39 0464 554444 - www.gardatrentino.it

Start

Riva del Garda - Ufficio Informazioni (69 m)
Coordinate:
Geografico
45.885033, 10.844854
UTM
32T 643146 5082928

Arrivo

Riva del Garda - Ufficio Informazioni

Percorso

Il nostro percorso parte da Riva del Garda. Percorrendo la ciclabile in direzione nord raggiungiamo il comune di Arco. Abbandoniamo per un attimo la ciclabile e attraversiamo il centro abitato, percorrendo la strada principale. Raggiungiamo il ponte che attraversa il fiume Sarca. Non lo attraversiamo, in quanto pochi metri dopo l'incrocio ricomincia la pista ciclabile. Costeggiamo il Sarca per diversi chilometri. A Ceniga svoltiamo a sinistra. Attraversiamo prima Ceniga e poi Dro. Giunti alla chiesa proseguiamo diritti, e lo stesso facciamo alla rotonda, pochi metri dopo. Superiamo il cavalcavia e dopo un breve rettilineo comincia una breve ascesa verso le Marocche di Dro. Dopo alcuni tornanti incontriamo un bivio, al quale svoltiamo a sinistra, direzione Lago di Cavedine. Ora tratti pianeggianti si alternano a brevi strappetti. Manteniamo questa strada per una decina di chilometri, fino al raggiungimento della località di Sarche. Alla prima rotonda giriamo a destra, così come facciamo a quella appena dopo. Costeggiamo ora il Lago di Toblino in tutta la sua lunghezza. Alla successiva rotonda prendiamo la prima uscita in direzione di Trento. Dobbiamo ora raggiungere Vezzano, ma evitiamo la strada principale molto trafficata: preferiamo percorrere la vecchia strada che attraversa Padergnone. Giunti a Vezzano percorriamo per qualche metro la statale ma la abbandoniamo subito entrando nel centro storico, sulla destra. Proseguiamo fra le case sempre diritti, fino al nuovo ricongiungimento con la statale, direzione Trento. Anche in questo caso la percorriamo solo per qualche metro, visto che poco dopo sulla sinistra inizia la ciclabile, in salita. La percorriamo per circa due chilometri. Giunti a un ristorante continuiamo il nostro percorso in ciclabile, per un altro chilometro. Al nuovo ricongiungimento con la statale abbandono la ciclabile e proseguo su strada trafficata, fino a raggiungere Vigolo Baselga. Dopo le prime case compiamo una curva a gomito e svolto a destra, prendendo una strada stretta e in salita. Proseguiamo seguendo le indicazioni per Sopramonte, che raggiungiamo poco dopo. Continuiamo in salita, ora sulla strada provinciale 85 che ci conduce sul Monte Bondone. Atrraversiamo le località di Candriai, Vaneze e Vason, prima di raggiungere le Viote del Bondone. Proseguiamo diritti e iniziamo la discesa che ci porta in Valle di Cavedine. Giunti sulla SP84 svoltiamo a sinistra e attraversiamo il comune di Cavedine. Procediamo in leggera salita fino al Passo S.Udalrico, dove comincia la discesa verso Drena e verso Dro. Alla rotonda proseguo diritto, attraversiamo l'abitato di Dro e della sua frazione Ceniga. Prima di incontrare la statale, sulla destra, imbocchiamo la ciclabile che costeggia il fiume Sarca e che ci conduce dritti dritti al punto di partenza.

Mezzi pubblici

Raggiungibile con mezzi pubblici

I centri del Garda Trentino - Riva del Garda, Torbole sul Garda, Nago e Arco - sono collegati da diverse linee urbane ed extraurbane, che permettono di raggiungere i punti d'accesso al sentiero.

Per informazioni aggiornate su orari e tratte: www.gardatrentino.it

 

Riva del Garda e Torbole sul Garda sono raggiungibili anche con il servizio di navigazione pubblica. Per informazioni aggiornate su orari e tratte: www.gardatrentino.it

Come arrivare

Come raggiungere il Garda Trentino: www.gardatrentino.it

Dove parcheggiare

Possibilità di parcheggio gratuito a Riva del Garda presso il vecchio ospedale di Riva (via Rosmini) ed Ex Cimitero (Viale D. Chiesa).

Ulteriori parcheggi a pagamento: Giardini di Porta Orientale, Terme Romane, Viale Lutti (Ex. Agraria), Monte Oro, Blue Garden.

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Mappe e cartine consigliate

  • Cartina BIKE Garda Trentino - In vendita presso uffici informazione di Riva del Garda, Arco e Torbole e ordinabile online

Libri & cartine

Mostra tutto


Domanda e risposta

Fai la prima domanda

Hai dei dubbi? Scrivi la tua domanda e fatti aiutare dalla community!


Recensioni

Sei il primo

Condividi la tua esperienza!


Foto aggiuntive


Difficoltà
difficile
Lunghezza
99,6 km
Durata
6:00 h.
Salita
1780 m
Discesa
1780 m
Raggiungibile con mezzi pubblici Ristori lungo il percorso Rilevanza culturale / storico Interesse botanico Passaggio in vetta

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.