Condividi
Memorizza
Stampa/PDF
GPX
KML
Crea itinerario fino qui
Plugin
Fitness
Mountain bike

734. Malga Grassi (All Mountain)

15 Mountain bike • Garda Trentino
Responsabile del contenuto:
Garda Trentino
  • Malga Pranzo
    / Malga Pranzo
    Foto: Foto LaValeB, Garda Trentino
  • Le cime di Pichea
    / Le cime di Pichea
    Foto: Foto LaValeB, Garda Trentino
  • Prati nei dintorni di malga Grassi
    / Prati nei dintorni di malga Grassi
    Foto: M. Giacomello, Garda Trentino
  • I prati di Malga Grassi
    / I prati di Malga Grassi
    Foto: Foto LaValeB, Garda Trentino
  • Thomas in azione sulla parte di discesa da Malga Grassi a Campi
    / Thomas in azione sulla parte di discesa da Malga Grassi a Campi
    Foto: M. Giacomello, Garda Trentino
  • Il paese di Campi
    / Il paese di Campi
    Foto: Fototeca Garda trentino spa, Garda Trentino
  • Campi, nelle vicinanze della chiesa di San Rocco
    / Campi, nelle vicinanze della chiesa di San Rocco
    Foto: M. Giacomello, Garda Trentino
  • Passaggio sulla prima parte della “Pinza”
    / Passaggio sulla prima parte della “Pinza”
    Foto: M. Giacomello, Garda Trentino
Cartina / 734. Malga Grassi (All Mountain)

Un classico del Garda Trentino: salita che dà soddisfazione a chi è allenato e a portata di batteria delle attuali e-bike; discesa insidiosa nella sua prima parte, ma evitabile.

 

 

media
23,3 km
4:28 h.
1059 m
1059 m

Il percorso 734 è adatto a bici All Mountain o, evitando il primo tratto di discesa, anche Cross Country.
La salita, con un dislivello di poco superiore ai 1000 metri, si sviluppa in gran parte su asfalto e alcuni tratti sterrati. La pendenza media è di poco inferiore al 10% ma, in alcuni punti, raggiunge o addirittura supera il 15%. La discesa proposta è, nel suo primo tratto, veramente selvaggia: o la si ama o la si odia. Il fondo sassoso e molto smosso, per chi non ha confidenza con questo tipo di terreni, può risultare un incubo. Da Campi invece il fondo diventa molto più stabile e scorrevole andando ad aumentare però via via la pendenza.
La parte finale, su cemento, supera il 20% con una vista su Riva e l'Alto Garda indescrivibile. Su quest'ultimo tratto è d'obbligo controllare la velocità e un uso appropriato di entrambi i freni, in particolar modo se bagnato e nei periodi autunnali.

Consiglio dell'autore

Durante la salita si può anche attraversare il caratteristico borgo di Pranzo, dove si trova anche una fresca fontana nei pressi della chiesa.

outdooractive.com User
Autore
APT Garda Trentino
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018

Difficoltà
media
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Livello sul mare
1112 m
68 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Consigli per la sicurezza

CODICE DI COMPORTAMENTO PER UN BIKING SOSTENIBILE

  • Pianificate la vostra uscita
  • Condividete i sentieri con gli altri fruitori
  • Date sempre la precedenza agli escursionisti a piedi
  • Controllate la velocità in base alla vostra esperienza
  • Percorrete lentamente i sentieri affollati, sorpassate con cortesia e rispetto
  • Non abbandonate mai i percorsi segnalati, non percorrere sentieri chiusi
  • Evitate i sentieri in caso di fango per non danneggiarli ulteriormente
  • Rispettate la natura, il sentiero, le piante e gli animali
  • Non spaventate gli animali
  • Non abbandonate i rifiuti
  • Rispettate la proprietà pubblica e privata
  • Siate sempre autosufficienti
  • Non viaggiate soli in zone isolate
  • Lasciate impronte leggere e limitatevi a scattare foto come ricordo dell’uscita

 

INDOSSATE SEMPRE IL CASCO!

Suggerimenti tratti dai codici di comportamento NORBA E IMBA.

Le informazioni contenute in questo scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche.

Attrezzatura

Le escursioni in sella alla vostra bicicletta richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli sorprese e per fronteggiare imprevisti come ad esempio un temporale improvviso o un calo di energia: anche gli imprevisti fanno parte del divertimento!

Ricordati inoltre di valutare bene il tipo di percorso che stai affrontando, le località che prevedi di attraversare e la stagione in corso. Ha piovuto? Attenzione! I sentieri saranno più scivolosi e quindi bisogna essere più cauti.

Cosa portare con sè durante un escursione in bicicletta?

  • scorta d'acqua adeguata in base al proprio fabbisogno (considerate temperatura, possibilità di rifornimento, durata del percorso)
  • snack (per esempio, frutta secca o barrette)
  • giacca antivento e antipioggia
  • maglia e calze di ricambio
  • crema solare
  • occhiali da sole
  • guanti da bici
  • mappa o dispositivo gps
  • torcia meglio se da casco o manubrio (un imprevisto o un guasto tecnico possono dilungare i tempi dell'escursione)
  • kit di primo soccorso
  • kit di riparazione bici per rimediare incidenti meccanici
  • fischietto di segnalazione

Lasciate sempre detto a qualcuno dove siete diretti e per quanto tempo avete previsto per la vostra escursione.

Infine il numero telefonico in caso di emergenza è il 112.

Ulteriori informazioni e link

  • Questo è un percorso ufficiale della Rete Provinciale dei percorsi MTB del Garda Trentino, regolarmente manutentato e accompagnato da un'apposita segnaletica. Un sunto della normativa è a disposizione sul nostro sito: www.gardatrentino.it
  • Per ulteriori informazioni su percorsi, servizi bike (noleggi, officine, shop, ecc...) e alloggi a misura di biker:
    APT Garda Trentino - Tel. +39 0464 554444 - www.gardatrentino.it

Partenza

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda (68 m)
Coordinate:
Geografico
45.884657 N 10.844698 E
UTM
32T 643135 5082886

Arrivo

Ufficio informazioni Garda Trentino - Riva del Garda

Percorso

La traccia del percorso parte da Riva del Garda, nei pressi del Centro Congressi e degli uffici di Garda Trentino.
Nel centro storico, che dobbiamo in parte attraversare, non troviamo i segnali ad indicare la direzione da seguire. Partiamo quindi verso nord incontrando subito una rotonda, teniamo la sinistra e imbocchiamo la pista ciclabile di via Dante Alighieri. Arrivati su viale Roma, svoltiamo a destra percorrendolo per poi svoltare subito verso sinistra su viale Pilati. All'incrocio successivo svoltiamo a destra su viale Giovanni Prati e continuiamo poi diritti su via Ardaro.
Inizia qui dolcemente la nostra salita, ma prepariamoci a pendenze ben diverse. Attraversato l'abitato di San Giacomo, poco prima di giungere all'incrocio con la strada statale, incontriamo le indicazioni del percorso 734 che ci portano ad attraversare la strada e imboccare la ripida salita che costeggia il torrente Albola. La pendenza raggiunge qui il 20% e, al primo bivio, ancora guidati dalla segnaletica, teniamo la destra dove possiamo rifiatare per qualche metro. Seguiamo la stradina a tratti sterrata e, giunti a incontrare la strada provinciale per il lago di Tenno, in corrispondenza di un suo tornante, teniamoci a sinistra imboccando una vecchia strada sterrata in disuso.
Il tratto di salita più ripido è alle nostre spalle, ma le pendenze rimangono comunque impegnative; l'alternativa è seguire fino a Pranzo la strada normale, come regolarmente fanno tanti ciclisti “stradaioli” e non solo. Se abbiamo invece le forze per rimanere sulla sterrata, proseguiamo come indicato fino a incontrare nuovamente la strada asfaltata, attraversiamo questa ancora una volta e continuiamo oltre. Giungiamo di nuovo sulla strada asfaltata che percorriamo per poche centinaia di metri, fino al vicino tornante di Deva. Percorsa la curva, seguiamo le indicazioni e svoltiamo quindi bruscamente a destra, continuando così a salire nuovamente su sterrato. Ritroviamo ancora una volta la strada asfaltata che ci conduce fino a Pranzo. Superata qui la strettoia regolata da un semaforo, seguendo le indicazioni, svoltiamo a sinistra abbandonando la strada provinciale per il Lago di Tenno e proseguiamo così fra i famosi castagneti della zona. Tornati sulla strada normale c'è da percorrere un breve tratto in galleria per giungere a Campi. E' da qui molto semplice seguire le indicazioni per raggiungere il rifugio Capanna Grassi, meta del percorso e punto di sosta imperdibile per gli habitués del Garda Trentino.

Con o senza sosta, è giunto il momento di prepararci alla discesa: quella proposta dal percorso di 734, come anticipato, ha nel suo primo tratto un fondo smosso e insidioso. Se non si ha confidenza su questo tipo di terreni consigliamo di rientrare fino alle porte dell'abitato di Campi seguendo lo  stesso percorso di salita. Da qui valutare se tenere la destra, seguendo le indicazioni del tour 735, per ricongiungendoci così al percorso 734 e affrontare la famosa “Pinza”; o addirittura rimanere sulla strada nota fino a Riva.
Se invece ce la sentiamo di affrontare questo tratto di discesa, seguiamo le indicazioni nei pressi del rifugio e continuiamo oltre, attraversando i bei prati della malga su una comoda sterrata. Entriamo nel bosco, attraversiamo il ruscello e affrontiamo un breve tratto di salita. Nelle vicinanze del ruscello, parte della sede stradale è franata: prestare quindi attenzione perché il passaggio è attualmente piuttosto stretto. Scollinati, inizia la nostra avventura in discesa fra i sassi. I pochi bivi sono qui segnalati e, percorso l'ultimo tratto su cemento, passiamo davanti alla caratteristica chiesa di San Rocco proseguendo fino all'imbocco della Pinza, alla nostra destra. Da qui il fondo torna ad essere sterrato, stabile e piuttosto scorrevole. Controlliamo però la velocità perché, nonostante la sede stradale sia abbastanza ampia, alcuni passaggi sono piuttosto esposti. Prendiamoci pure un po' di tempo per goderci il panorama, nell'ultima parte su cemento i freni saranno roventi. Al termine della discesa, siamo già praticamente all'ingresso del centro di Riva del Garda, nostro punto di partenza.

Mezzi pubblici

Raggiungibile con mezzi pubblici

I centri del Garda Trentino - Riva del Garda, Torbole sul Garda, Nago e Arco- sono collegati da diverse linee urbane ed extraurbane, che permettono di raggiungere i punti d'accesso all'itinerario. Per informazioni aggiornate su orari e tratte: www.gardatrentino.it

Riva del Garda e Torbole sul Garda sono raggiungibili anche con il servizio di navigazione pubblica. Per informazioni aggiornate su orari e tratte: www.gardatrentino.it

Come arrivare

Come arrivare nel Garda Trentino: www.gardatrentino.it 

Per raggiungere l'imbocco di questo percorso è necessario attraversare in parte il centro storico di Riva del Garda, spostandosi su tratti ciclabili e strade urbane. 

Dove parcheggiare

Possibilità di parcheggio gratuito a Riva del Garda presso il vecchio ospedale di Riva (via Rosmini) ed Ex Cimitero (Viale D. Chiesa).
Ulteriori parcheggi a pagamento: Giardini di Porta Orientale, Terme Romane, Viale Lutti (Ex. Agraria), Monte Oro, Blue Garden.

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Mappe e cartine consigliate

  • Cartina BIKE Garda Trentino - In vendita presso uffici informazione Riva del Garda, Arco e Torbole e ordinabile online

Libri consigliati

Mostra tutto

Mappe consigliate per questa regione:

Mostra tutto

Community

 Commenti
 Segnalazioni
Pubblicare
  Indietro
Segna un punto sulla mappa
(Clicca sulla mappa)
oppure
Punto consigliato:
Il punto puó essere spostato direttamente sulla mappa
Cancella X
Modifica
Annulla X
Modifica
modifica il punto sulla mappa
Video
*Campo obbligatorio
Pubblicare
Si prega di inserire un titolo
Prego inserisci una descrizione.

Commenti e recensioni (17)

Fabio
01.09.2018
Salita agevole e continua. La discesa mette sempre alla prova, sassosa e insidiosa nella prima parte poi scorrevole dai Campi in giú.
Recensione

Jean-Luc Be
24.08.2018
Tolle Rundtour - die Auffahrt ist abwechslungsreich mit Teer- und Schotterstraßen. Bei den ersten Kilometern noch relativ viel Verkehr, je höher es geht, desto ruhiger wird es. An der Hütte kann man gut Rast machen! Der erste Teil der Abfahrt ist wirklich alles andere als Flowig, aber mit guter Technik fahrbar. Unten dann zwar geteert aber war dann doch sehr schön zu fahren!
Recensione
realizzato il
23.08.2018
Foto: Jean-Luc Be, Community

Heri Bert
07.08.2018
Relativ einfache aber lohnende Tour auch mir der Famulie gut geeignet. Die Abfahrt zum Örtchen Campi geht auf zwei Arten und ist rechts des Tales (bei der Hütte weiter) ist ein recht fordernder Geröll-Trail. Sozusagen die Würze der Tour. Ab der Hütte etwas zurück und dann rechts in den Wald geht es etwas einfacher und schneller. Zurück nach Riva ist ein Genusstrail.
Recensione

Recensione
Difficoltà
media
Lunghezza
23,3 km
Durata
4:28 h.
Salita
1059 m
Discesa
1059 m
Raggiungibile con mezzi pubblici Itinerario circolare Panoramico

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.