Condividi
Memorizza
Stampa/PDF
GPX
KML
Crea itinerario fino qui
Plugin
Fitness
Passeggiata

Biotopo delle Marocche, le Valli della Luna nella Valle del Sarca

3 Passeggiata • Garda Trentino
Responsabile del contenuto
Garda Trentino
  • Marocche - Dro
    / Marocche - Dro
    Foto: APT Garda Trentino, Garda Trentino
  • Un paesaggio lunare
    / Un paesaggio lunare
    Foto: Archivio Garda Trentino - Daniele Lira, Garda Trentino
  • Panorama con il castello di Drena e le Marocche
    / Panorama con il castello di Drena e le Marocche
    Foto: Archivio Garda Trentino - Daniele Lira, Garda Trentino
  • Le Marocche dall'alto
    / Le Marocche dall'alto
    Foto: Archivio Garda Trentino - Foto Promovideo, Garda Trentino
Cartina / Biotopo delle Marocche, le Valli della Luna nella Valle del Sarca

Una facile escursione in un ambiente davvero unico, sospeso fuori dal tempo e dallo spazio, e soggetto a tutela proprio per le sue caratteristiche uniche. 

facile
5,5 km
2:15 h.
113 m
129 m

Questo biotopo, ovvero area protetta per le sue caratteristiche geologico-naturalistiche uniche, è la più grande frana postglaciale dell'arco alpino: un imponente ammasso di materiale roccioso dall'aspetto lunare, in cui vivono piante e animali che si sono adattati alla particolare aridità dell'ambiente.

Durante la visita, non perdete l'occasione di osservare da vicino le orme di dinosauro su un grande masso lungo il percorso: risalgono a oltre 100 milioni di anni fa! Per chi invece è appassionato da botanica, attenzione ai bonsai naturali che si trovano tra le rocce: si tratta di veri e propri alberi "nanizzati" che a causa delle difficili condizioni ambientali hanno rami corti e tronchi poco sviluppati. Di solito, queste piante non superano il metro di altezza, nonostante l'età spesso ultracentenaria. 

 

Consiglio dell'autore

Curiosità: Il nome "Marocche" deriva dal dialetto locale: "maroc" significa infatti masso, grande blocco di roccia. 



 

 

outdooractive.com User
Autore
APT Garda Trentino
Ultimo aggiornamento: 23.10.2018

Difficoltà
facile
Tecnica
Impegno fisico
Paesaggio
Livello sul mare
297 m
179 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Consigli per la sicurezza

Le informazioni contenute in questo scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche.

Attrezzatura

Il percorso non presenta difficoltà né richiede attrezzature particolari.
Consigliamo di portare con sé acqua, bibite e uno snack per potersi rifocillare nel corso della visita: non sono infatti presenti punti di ristoro. 

Le escursioni in montagna richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli sorprese e per fronteggiare imprevisti come ad esempio un temporale improvviso o un calo di energia.

Cosa portare per un trekking in montagna?

Nello zaino (per un'escursione giornaliera di norma si consiglia un 25/30L) è bene portare:

  • boraccia (1L)
  • snack (per esempio, frutta secca o cioccolato)
  • kit di pronto soccorso
  • giacca antivent
  • una maglia in pile
  • maglietta e calze di ricambio (possibilmente chiusi in un sacchetto di plastica)
  • indossate o almeno portate nello zaino un paio di pantaloni lunghi
  • cappellino
  • crema solare
  • occhiali da sole
  • guanti
  • fischietto per farsi rintracciare in caso di emergenza
  • numero telefonico in caso di emergenza Soccorso Alpino 118

Indossate inoltre calzature adatte al percorso ed alla stagione. Il piano di calpestio dei sentieri può essere irregolare o sconnesso ed un paio di scarponcini vi proteggerà dalle distorsioni. Un pendio erboso, una placca di roccia o un sentiero ripido, se bagnati, possono diventare pericolosi senza calzature adeguate.

Per finire... ... non dimenticate la macchina fotografica! Servirà per immortalare l'escursione e gli innumerevoli scorci mozzafiato che il Garda Trentino nasconde ad ogni angolo. Se poi volete condividere con noi i vostri ricordi potete usare l'hashtag #GardaTrentino

Ulteriori informazioni e link

  • Uno dei punti panoramici più spettacolari sull'estensione delle "marocche" si ha dal castello di Drena, posto su un dosso che sovrasta la Valle del Sarca. Info e orari su www.gardatrentino.it 
  • Lo sapevate che... Le leggende locali narrano che in questo luogo sorgesse un tempo la città di Kas, i cui abitanti erano noti per la loro immoralità. Il Signore, stanco dei loro comportamenti dissoluti, fece sgretolare i monti circostanti sepellendo la città sotto una frana gigantesca che oggi chiamiamo Marocche. 
  • Per ulteriori informazioni su percorsi, servizi (guide, shop, rifugi  ecc...) e alloggi a misura di escursionista:  APT Garda Trentino - Tel. +39 0464 554444 - www.gardatrentino.it

Partenza

Parcheggio Loc. Lavini (nei pressi del campo di tamburello) (199 m)
Coordinate:
Geografico
45.971802 N 10.933547 E
UTM
32T 649794 5092732

Arrivo

Parcheggio Loc. Lavini (nei pressi del campo di tamburello)

Percorso

Percorrendo la strada che da Dro porta verso Drena, passato Maso Trenti, gli ingressi sono indicati sulla sinistra con cartelli raffiguranti il logo dei biotopi. L’ambiente cambia in modo drastico e sorprendente: si percorre il paesaggio lunare, a tratti desertico, dell’ammasso roccioso per raggiungere la zona dove recentemente sono state scoperte impronte di dinosauri; si attraversa il bosco per scendere verso il fiume Sarca e la vecchia centrale idroelettrica di Fies; si costeggia l’oasi paludosa dei Laghi Soli per rientrare nella zona arida e pietrosa e ricongiungersi poi al punto di partenza.

Come arrivare

Le "marocche" si trovano lungo la SS 45 bis "Gardasena occidentale". Da Riva del Garda, si seguono le indicazioni per Arco e successivamente per Dro (15 km ca). 

Dove parcheggiare

Il parcheggio (nei pressi del campo di tamburello) si trova sul lato sinistro della SP84 "di Cavedine" (indicazioni per Drena)

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Titoli consigliati

  • Trentino. Una guida curiosa di Brunamaria Dal Lago Venerdi, ed. Raetia (In vendita presso gli uffici di Riva del Garda, Arco e Torbole sul Garda - 19,90€)

Mappe e cartine consigliate

  • Cartina escursionistica Garda Trentino - In vendita presso uffici informazione Riva del Garda, Arco e Torbole e ordinabile online

Libri consigliati

Mostra tutto

Mappe consigliate per questa regione:

Mostra tutto

Community

 Commenti
 Segnalazioni
Pubblicare
  Indietro
Segna un punto sulla mappa
(Clicca sulla mappa)
oppure
Punto consigliato:
Il punto puó essere spostato direttamente sulla mappa
Cancella X
Modifica
Annulla X
Modifica
modifica il punto sulla mappa
Video
*Campo obbligatorio
Pubblicare
Si prega di inserire un titolo
Prego inserisci una descrizione.

Commenti e recensioni (3)

Giulia Sighinolfi
25.06.2018
A mio avviso non adatta ai bambini: rocce spigolose e tratti un po’ impervi. È un giro ad anello: dopo aver visto le orme di dinosauro si ritorna indietro in una stradina nel bosco più gradevole e sicuramente più fresca
Recensione
lunedì 25 giugno 2018, 15:07
lunedì 25 giugno 2018, 15:07
Foto: Giulia Sighinolfi, Community

Alessandro Ferraro
29.04.2017
Carino , nulla di particolare .
Recensione

Tilman S.
27.03.2016
Die Tour zieht sich ziemlich. Ein Glück, dass wir sie ohne Kinder gegangen sind.
Recensione

Recensione
Difficoltà
facile
Lunghezza
5,5 km
Durata
2:15 h.
Salita
113 m
Discesa
129 m
Adatto a famiglie e bambini Panoramico Interesse geologico Interesse botanico

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.