Condividi
Preferiti
Crea itinerario fino qui
Fitness
Trekking

Sentiero attrezzato "del Berghem": Foci - Laste Basse - Berghem - San Martino

· 1 recensione · Trekking · Garda Trentino
Responsabile del contenuto
Garda Trentino Partner verificato  Explorers Choice 
  • Panorama verso il Dom
    / Panorama verso il Dom
    Foto: APT Garda Trentino, Garda Trentino
  • L'inizio del Sentiero del Berghem
    / L'inizio del Sentiero del Berghem
    Foto: APT Garda Trentino, Garda Trentino
  • Il sentiero del Berghem
    / Il sentiero del Berghem
    Foto: B. Angelini, Garda Trentino
  • La cascata dell'Ert
    / La cascata dell'Ert
    Foto: B. Angelini, Garda Trentino
  • Area di sosta lungo il percorso
    / Area di sosta lungo il percorso
    Foto: APT Garda Trentino, Garda Trentino
  • Campi
    / Campi
    Foto: APT Garda Trentino, Garda Trentino
  • / Passaggio per Campi
    Foto: B. Angelini, Garda Trentino
200 400 600 800 1000 m km 0.5 1 1.5 2 2.5 3 3.5 4 4.5

Un nuovo sentiero, inaugurato a maggio 2017, che risale le pendici della Rocchetta e del Monte Tombio, collegando Riva del Garda al sito archeologico di San Martino.

difficile
4,8 km
2:30 h.
723 m
84 m

Il sentiero risale la valle del torrente Gamella, una zona poco nota e spettacolare del Garda Trentino, e presenta tratti attrezzati con funi e gradini metallici. Per questo è classificato come EE e riservato a escursionisti esperti.

Consiglio dell'autore

Il sentiero termina presso il sito archeologico di San Martino, uno dei più significativi del Garda Trentino.
Percorrendo un sentiero nel bosco, lungo cui si trovano strane figure scolpite nel legno, si raggiunge la zona alta del sito, dove è stato portato alla luce un luogo di culto preromano (III– I secolo a.C.), trasformato nella metà del I secolo a.C. in un santuario romano (I secolo a.C.- IV secolo d.C.), con l’aggiunta di una “scala monumentale”, tutt’oggi percorribile. Quest’edificio sorgeva a strapiombo sulla montagna, regalando una vista mozzafiato dei paesini sottostante il monte. Qualche minuto di cammino ancora e si arriva ai resti di un villaggio, abbandonato nell'VIII secolo d.C. a seguito di un incendio. Qui si indovinano i ruderi  della piccola chiesa dedicata a San Martino (VIII-XVIII secolo d.C.).

outdooractive.com User
Autore
Valentina Bellotti
Ultimo aggiornamento: 14.06.2019

Difficoltà
difficile
Tecnica
Impegno fisico
Emozione
Paesaggio
Punto più alto
764 m
Punto più basso
117 m
Periodo consigliato
gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic

Consigli per la sicurezza

Le informazioni contenute in questo scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche.  

Attrezzatura

Le escursioni in montagna richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli sorprese e per fronteggiare imprevisti come ad esempio un temporale improvviso o un calo di energia.

Cosa portare per un trekking in montagna?

Nello zaino (per un'escursione giornaliera di norma si consiglia un 25/30L) è bene portare:

  • boraccia (1L)
  • snack (per esempio, frutta secca o cioccolato)
  • kit di pronto soccorso
  • giacca antivento
  • una maglia in pile
  • maglietta e calze di ricambio (possibilmente chiusi in un sacchetto di plastica)
  • indossate o almeno portate nello zaino un paio di pantaloni lunghi
  • cappellino
  • crema solare
  • occhiali da sole
  • guanti
  • fischietto per farsi rintracciare in caso di emergenza
  • numero telefonico in caso di emergenza: 112

Indossate inoltre calzature adatte al percorso ed alla stagione. Il piano di calpestio dei sentieri può essere irregolare o sconnesso ed un paio di scarponcini vi proteggerà dalle distorsioni. Un pendio erboso, una placca di roccia o un sentiero ripido, se bagnati, possono diventare pericolosi senza calzature adeguate.

Per finire...
... non dimenticate la macchina fotografica! Servirà per immortalare l'escursione e gli innumerevoli scorci mozzafiato che il Garda Trentino nasconde ad ogni angolo. Se poi volete condividere con noi i vostri ricordi potete usare l'hashtag #GardaTrentino

Ulteriori informazioni e link

  • Per la traccia GPX si ringrazia la SAT - Società degli Alpinisti Tridentini. 
    Tutte le tracce dei sentieri SAT del Trentino sono scaricabili per uso personale dal sito www.sat.tn.it.
  • Per ulteriori informazioni su percorsi, servizi (guide, shop, rifugi  ecc...) e alloggi a misura di escursionista: APT Garda Trentino - Tel. +39 0464 554444 - www.gardatrentino.it

Start

Riva del Garda - San Giacomo (117 m)
Coordinate:
Geografico
45.896081, 10.835013
UTM
32T 642354 5084138

Arrivo

Sito archeologico di San Martino

Percorso

Partendo dalla frazione di San Giacomo (a nord del centro di Riva del Garda), si imbocca la strada che sale a sinistra. Qui si trova la targa con la dedica del sentiero a Claudio Fedrizzi. Si prosegue a sinistra, raggiungendo con una ripida salita l'antico abitato delle Foci. Un ponte oltrepassa la forra del torrente Albola: qui si lascia il sentiero che porta alla chiesetta di Santa Maria Maddalena e si sale a destra il fianco scosceso della Rocchetta, aiutati da funi metalliche, gradini e maniglie.
Il percorso regala scorci vertiginosi sulla valle dell'Albola e, dopo un tratto attrezzato con cordino in ferro, conduce alla spettacolare e poco conosciuta cascata dell'Ert. Con due passerelle in legno ci si porta sull'altro versante della valle, sulle pendici del monte Tombio.  Su una comoda mulattiera si sale nel bosco, fino a una cengia attrezzata con funi metalliche: si è ormai in vista del paese di Campi. Il tracciato prosegue pianeggiante fino a località Zumiani; si passa tra le case e si attravers la strada principale. Sulla destra una ripida strada sterrata conduce al sito archeologico di San Martino.

Dagli scavi, è possibile tornare a Riva scendendo a Campi e imboccando il sentiero della Pinza. Oppure è possibile proseguire fino a Malga Grassi e di qui al rifugio Nino Pernici. Nei pressi di Malga Grassi è anche possibile fermarsi a Capanna Grassi, punto di ristoro ben conosciuto per i gustosi piatti tipici trentini.

Mezzi pubblici

Raggiungibile con mezzi pubblici

Riva del Garda è collegata agli alti centri del Garda Trentino con diverse linee urbane. 
Info e orari: www.gardatrentino.it 
Dal centro ci vogliono circa 20 minuti a piedi per raggiungere l'imbocco del sentiero. 

Come arrivare

Come raggiungere il Garda Trentino: www.gardatrentino.it 

Dove parcheggiare

Parcheggio libero a San Giacomo

Calcola il viaggio per arrivare in treno, in macchina, a piedi o in bicicletta.

Mappe e cartine consigliate

  • Cartina escursionistica Garda Trentino - In vendita presso uffici informazione Riva del Garda, Arco e Torbole e ordinabile online

Libri & cartine

Mostra tutto

Cartine consigliate

Mostra tutto


Domanda e risposta

Fai la prima domanda

Hai dei dubbi? Scrivi la tua domanda e fatti aiutare dalla community!


Recensioni

4,0
(1)
Manfredo C. Frei
25.09.2017 · Community
Schöne Tour abseits der "großen Bekannten" Die Tour verläuft mehr oder weniger im Schatten, ist also auch bei Hitze gut geeignet. Die Zeitangabe von 02:30 Stunden ist seeehr großzügig bemessen, denke die meisten sportlichen Wanderer sollten unter 2 Stunden auskommen. Zurück gibt es eine Alternative über den Sentiero Della Pinza, den haben wir aber leider nicht gefunden, da der auf unserer Karte leider nicht eingezeichnet war. Daher den Rückweg vorher checken, somit wär's ein schöner Rundweg. Für kleine Kinder eher nicht geeignet, da zumindest im ersten Drittel durchgehend Absturzgelände, wenn auch einem der Weg recht einfach erscheint bzw auch ist. Einmal "Hans kuck in die Luft" könnte hier schon ein trauriges Ende nehmen.
Visualizza di più
Montag, 25. September 2017 19:52:51
Foto: Manfredo C. Frei, Community
Montag, 25. September 2017 19:53:11
Foto: Manfredo C. Frei, Community
Montag, 25. September 2017 19:53:29
Foto: Manfredo C. Frei, Community

Foto aggiuntive


Recensione
Difficoltà
difficile
Lunghezza
4,8 km
Durata
2:30 h.
Salita
723 m
Discesa
84 m
Raggiungibile con mezzi pubblici Panoramico Interesse geologico

Statistica

: ore
 km
 m
 m
Punto più alto
 m
Punto più basso
 m
Mostra il profilo altimetrico Nascondi il profilo altimetrico
Sposta le frecce a sinistra e a destra per cambiare il ritaglio visualizzato.